The Ceramik Nails Experience - Sonia Milzani

Ceramik Nails vi presenta uno spazio per ospitare commenti, consigli o semplicemente offrire una testimonianza dell’esperienza realizzata all’interno delle nostre iniziative. Lo scopo è quello di lasciare una traccia significativa della vostra presenza.

Un contributo per costruire insieme una esperienza complessiva, attraverso i singoli percorsi formativi e professionali.

 

Ceramik Nails incontra Sonia Milzani, onicotecnica operante a Brescia.

 

Ciao Sonia, parlaci della tua attività. Da quanto tempo ti sei avvicinata al mondo Nail?

Tutto è iniziato con una grande passione. Da sempre stata attratta dal mondo dell’estetica. Ho iniziato prima con il Make Up. Poi scoprii questa colorata e creativa forma di decorazione Nail. Cominciai a non poterne fare più a meno! Da circa un paio di anni ho iniziato a trasformare questa passione in un qualcosa di più serio, cercando di specializzarmi per poter diventare una valida onicotecnica.

Come hai scoperto Ceramik Nails?

Navigando per Internet. Ho notato casualmente le immagini pubblicitarie di questa innovativa ricostruzione in Ceramica.  Sono sempre molto attenta alle novità. Era chiaramente un qualcosa di nuovo; qualcosa di diverso rispetto a ciò che veniva offerto e sponsorizzato da tutti gli altri brand.

 

Parlaci della tua esperienza durante il corso.

Ho frequentato il corso organizzato da Ceramik Nails a Milano, a Giugno 2014. Iniziai con qualche difficoltà. Abituarsi ad un nuovo prodotto e cambiare le proprie “abitudini” può creare alcuni problemi, soprattutto all’inizio. Principalmente avevo difficoltà a dosare la giusta quantità di prodotto. Poi, sotto la guida degli insegnanti Ceramik Nails, iniziai piano piano a prendere confidenza con il nuovo materiale e con la nuova tecnica. A tal proposito, mi sento davvero di poter ringraziare i master Ceramik Nails: Ivan e Marco. Gentilissimi e disponibilissimi, durante le lezioni e anche dopo il termine del corso. Quello fu solo l’inizio! Un’esperienza da ripetere! Una grande occasione di crescita professionale.

 

Quali sono le differenze che hai riscontrato tra Ceramik System e le altre tecniche?

Che dire, Ceramik Nails vince su tutti! Le strutture in ceramica non danneggiano il letto ungueale. Preservano al massimo l’unghia. La mia più grande soddisfazione è stata quella di riuscire ad effettuare delle ricostruzioni solide e di grande effetto su soggetti onicofagici. Persone che a causa dell’abitudine di mordicchiarsi le unghie, le hanno rese deboli e fragili. Con Ceramik Nails sono riuscita a creare delle strutture e coperture dall’effetto incredibilmente naturale, con la gioia e la sorpresa dei miei clienti.


Come descriveresti Ceramik System a chi non ha ancora avuto modo di provarlo?

Il mio primo consiglio è quello di provare. Toccare con mano la differenza e la qualità di Ceramik Nails.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria invasione di marche UV Gel ed Acrilico. Per tutte le professioniste e le appassionate del settore Nails è un dovere informarsi, aggiornarsi e tenersi al passo con i tempi. Scegliere sempre il meglio, provando e sperimentando. Ho riscontrato molto scetticismo tra le mie colleghe nei confronti della ricostruzione in Ceramica. Personalmente, penso che se da un lato andare cauti nei confronti delle innovazioni sia comprensibile, dall’altro sia inconcepibile rifiutare a priori rifiutare qualcosa solamente perché rappresenta una “rottura” con il passato.

In conclusione, metto a disposizione me stessa e la mia professionalità per dare a chiunque voglia la possibilità di conoscere in prima persona questo prodotto. Sarei disposta a farlo gratis! La conoscenza è alla base della crescita di ogni settore lavorativo!

 

Ringraziamo Sonia per la sua disponibilità e cortesia.